Estero

Chi viaggia o emigra all’estero deve informarsi per tempo sulle disposizioni in materia di entrata e di soggiorno nonché sulle prestazioni e condizioni delle relative casse malati, casse pensioni e assicurazioni d’invalidità.

È vero che chi è affetto da HIV/Aids non può recarsi in vacanza negli Stati Uniti o in Australia?

Fino al 2009 gli stranieri la cui sieropositività era nota non potevano entrare negli Stati Uniti. Questa norma non è più valida dall’inizio del 2010. Ai turisti stranieri che desiderano recarsi n Australia non viene richiesto nessun test HIV. Il funzionario della polizia di frontiera può tuttavia rifiutare l’ingresso al paese se ritiene che lo stato di salute di un viaggiatore sia precario (www.hivrestrictions.org).

Come funzionano le casse malati svizzere in caso di viaggi nei paesi UE?

Chi è domiciliato e assicurato in Svizzera e soggiorna temporaneamente in un paese UE o AELS può ricorrere alle prestazioni dell’assicurazione malattia del paese di soggiorno. Per non dover pagare direttamente in loco i costi delle cure occorre mostrare al medico la tessera europea di assicurazione malattia della propria cassa malati.

Che tipo di rendite ricevo se trasferisco il mio domicilio all’estero?

Rendita d’invalidità dell’assicurazione per l’invalidità: le rendite d’invalidità vengono versate all’estero. Il quarto di rendita viene tuttavia versato solo alle persone domiciliate in un paese UE o AELS.


Rendita d’invalidità della cassa pensioni: nella parte obbligatoria le regole sono uguali a quelle relative alla rendita d’invalidità dell’assicurazione per l’invalidità. Per le prestazioni di rendita nella parte sovraobbligatoria fa stato il regolamento della cassa pensioni.

Per ulteriori ragguagli contattate l’Ufficio centrale di compensazione UCC, Ufficio AI per gli assicurati residenti all’estero, Avenue Edmond-Vaucher 18, Casella postale 3100, 1211 Ginevra 2, tel. +41 22 795 91 11; www.zas.admin.ch