Assicurazione sulla vita

Le assicurazioni sulla vita per le persone affette da HIV non sono più un’utopia: uno studio di Swiss Re giunge alla conclusione che oltre il 50% delle persone affette da HIV potrebbero stipulare un’assicurazione sulla vita, poiché la maggior parte di coloro che seguono una terapia antiretrovirale hanno aspettative di vita praticamente normali. La generale esclusione delle persone affette da HIV dalle assicurazioni sulla vita non è pertanto più giustificata.

Desidero stipulare un’assicurazione sulla vita in quanto titolare di un’attività indipendente. Posso farlo essendo sieropositivo?

La richiesta di una persona sieropositiva di stipulare un’assicurazione sulla vita viene categoricamente rifiutata nella maggior parte dei casi, benché grazie ai farmaci antiretrovirali la speranza di vita delle persone sieropositive sia sempre più vicina a quella del resto della popolazione. Un esclusione generale delle persone affette da HIV da un’assicurazione sulla vita non è quindi più giustificata. Ciò è chiaramente dimostrato anche da diversi studi (p. es. di Swiss Re). Nel frattempo alcuni assicuratori accettano la stipula di un’assicurazione sulla vita se lo stato di salute individuale viene considerato positivo dall’assicuratore (momento dell’infezione, valore CD4, carico virale, nessuna coinfezione con epatite C, ecc.).