Assicurazione d’indennità giornaliera

L’assicurazione d’indennità giornaliera compensa la perdita di guadagno in caso di malattia. Cosa succede se il rapporto di lavoro viene sciolto durante questo periodo? E come interagiscono l’assicurazione d’indennità giornaliera e l’assicurazione contro l’invalidità?

Quanto e per quanto tempo paga un’assicurazione d’indennità giornaliera?

Gli assicuratori d’indennità giornaliera fissano di norma nelle loro condizioni contrattuali generali (CCG) una copertura dell’80% del salario durante 720 giorni.

L’assicurazione d’indennità giornaliera paga anche una volta concluso il rapporto di lavoro?

Se il datore di lavoro ha concluso un’assicurazione collettiva privata per il proprio personale, il dipendente riceve generalmente l’indennità giornaliera concordata anche dopo la conclusione del rapporto di lavoro, a condizione che nelle condizioni contrattuali generali (CCG) non sia stato fissato diversamente.

L’assicuratore d’indennità giornaliera può esigere che presenti una richiesta di prestazioni AI e, in caso di rifiuto da parte mia, minacciare di sospendere il versamento delle prestazioni?

Sì, l’assicurazione d’indennità giornaliera in caso di malattia ha unicamente lo scopo di sostituire la perdita di guadagno in seguito a una malattia. Se l’assicurato riceve contemporaneamente delle prestazioni da un’assicurazione sociale per la stessa malattia (principale debitore della prestazione), l’assicurazione d’indennità giornaliera completa le prestazioni delle assicurazioni sociali solo fino all’ammontare del reddito da lavoro.