Giornata mondiale contro l’Aids

Il 1° dicembre si celebra la Giornata mondiale contro l’Aids, ovvero l'occasione per sollecitare più persone possibili a impegnarsi nella lotta contro l’Aids e dimostrare così la loro solidarietà con le persone affette da HIV.

La Giornata mondiale contro l’Aids è stata lanciata nel 1988 dall’Organizzazione mondiale della salute. Da allora, il 1° dicembre vengono commemorati in tutto il mondo coloro che sono morti di Aids e viene invocata la solidarietà con le persone sieropositive. La Giornata mondiale contro l’Aids è quindi l’occasione ideale per la nostra campagna contro l’emarginazione delle persone sieropositive.

HIV: insieme contro i tabù, insieme per saperne di più

Le persone sieropositive che seguono una terapia efficace non contagiano nessuno, nemmeno per via sessuale. Purtroppo molti svizzeri ancora non lo sanno. Per diffondere meglio tra la popolazione le conoscenze sull’HIV ed evitare discriminazioni infondate, l’Aiuto Aids Svizzero lancia il 1° dicembre 2019, in occasione della Giornata mondiale contro l’Aids, una nuova campagna informativa.

L’ex Commissione federale per i problemi legati all’Aids pubblicò già nel 2008 risultati scientifici secondo cui «le persone sieropositive che seguono una terapia efficace non contagiano nessuno». La diffusione di questi risultati vuole ridurre la paura e i pregiudizi nei confronti delle persone sieropositive. Tuttavia, molte persone colpite continuano a informarci sulla mancanza di conoscenze e sulla conseguente discriminazione di cui sono oggetto. Ciò succede in ambito professionale o privato, ma anche nei rapporti con assicurazioni, enti e addirittura con il personale del settore sanitario.

Per diffondere meglio tra la popolazione le conoscenze sull’HIV e lottare contro la discriminazione, l’Aiuto Aids Svizzero lancia anche quest’anno una nuova campagna informativa in occasione della Giornata mondiale contro l’Aids il 1° dicembre 2019.

Galleriadi tutti i soggetti della campagna